martedì 29 marzo 2016

Marzo 2016, studio di vettura Prototipo (rear diffuser-double wing).

Marzo 2016. 

Studio di vettura Prototipo non conforme ad alcun Regolamento Tecnico vigente. 

Caratteristiche principali:

- La vettura si presenta compatta e assai bassa. Ruote posteriori di diametro e sezione maggiori rispetto a quelle anteriori. Le ruote posteriori sono parzialmente carenate mediante carenatura amovibile. 

- All'anteriore, spicca un frontale elaborato. La carrozzeria a copertura delle ruote anteriori (dove sono alloggiati anche le luci) è caratterizzata da diverse nervature e da un accenno di "becco". La parte centrale del muso presenta, ai suoi lati, le prese d'aria di raffreddamento freni. Alle estremità del profilo estrattore anteriore, sono presenti (una per lato) deviatori di flusso. 

- La fiancata è caratterizzata dagli sfoghi d'aria a "branchie" nella parte inferiore (atti ad estrarre l'aria dalla parte anteriore della vettura) e dalle presa d'aria motore (una per lato). Abbiamo ipotizzato un V8 di 180° aspirato dalla posizione in vettura particolarmente "picchiata" verso l'avanti, così da lasciare spazio ai Venturi. I terminali di scarico (uno per lato) sono di notevole sezione e tagliati a "fetta di salame", seguendo l'andamento della carrozzeria. In corrispondenza di essi, è presente una piccola appendice aerodinamica atta a indirizzare verso l'alto i gas di scarico. 

- I radiatori sono collocati nella parte alta della vettura. Essi ricevono aria attraverso la vistosa presa d'aria dinamica ricavata a valle del cockpit. Il cofano motore è caratterizzato da una piccola presa d'aria di ventilazione. Tutta l'aria calda proveniente dai radiatori e dal vano motore viene espulsa attraverso una unica uscita, posteriore e centrale. 

- Ai lati dell'uscita d'aria centrale sono presenti due (una per lato) piccole ali dai profili regolabili in incidenza. Le paratie verticali vanno, poi, a congiungersi ai passaruota posteriori. L'ala posteriore principale è sorretta da due sostegni "swan neck" in fibra di carbonio.  

- Al posteriore spicca il grosso Venturi, sormontato da due profili alari "intubati" disposti a ponte, l'uno sopra l'altro. Presente, dunque, una intercapedine tra Venturi e primo profilo "intubato" e tra primo profilo e secondo profilo. Gli attacchi tra tutti questi elementi sono interni, pertanto non visibili esternamente. 



   

Nessun commento:

Posta un commento