mercoledì 8 aprile 2015

Aprile 2015, studio di vettura Prototipo "low drag-air cooled ".

Aprile 2015. 

Studio di vettura Prototipo non conforme ad alcun Regolamento Tecnico vigente. 
Il Prototipo è caratterizzato dalla grande presa d'aria per il raffreddamento ad aria forzata del motore; essa è posta in alto e a valle del tetto stesso. All'interno, infatti, vi è una ventola di raffreddamento. 
Il tetto stesso, in corrispondenza della presa d'aria, termina con andamento pressoché verticale. La carrozzeria, quindi, prosegue con andamento rettilineo verso il retrotreno. 
Le presa d'aria che alimentano le due bancate del motore (ipotizzato aspirato con angolo del V superiore a 100°) sono ricavate ai lati, appena sotto i trasparenti dell'abitacolo. Esse presentano una larghezza pari a quella della vettura e delle fiancate sottostanti (non inferiore ai 2 metri). Inoltre, accolgono gli specchietti retrovisori.
Le fiancate inferiori assolvono, in modo particolare, funzione aerodinamica. Vistosi gli sfoghi arretrati a "branchia", i quali estraggono ed espellono l'aria proveniente dal profilo estrattore anteriore.
Retrotreno di tipica impostazione "low drag", ossia a bassa resistenza aerodinamica: ruote posteriori carenate, alettone di dimensioni contenute (sia per quanto riguarda l'altezza dell'elemento rispetto al suolo, sia per quanto concerne la corda alare). 
I Venturi sono due, collocati ai lati delle ruote posteriori: lunghi ma contenuti in altezza. 
Anteriormente, spiccano le prese d'aria per i freni ricavate nella carrozzeria, davanti le ruote.     
  

Nessun commento:

Posta un commento